Le tradizioni rituali del passaggio al nuovo anno

Telefono prenotazioni: 
0575 507272/70

2/6 Gennaio 2018

LE TRADIZIONI RITUALI DEL PASSAGGIO
AL NUOVO ANNO IN CASENTINO
Cenavecchi, befane e vecchioni

Ritornano gli appuntamenti tradizionali che si svolgono in Casentino nei giorni precedenti all’Epifania. La ritualità prende la
forma della “questua itinerante” nella quale un gruppo di persone travestite (i bambini del caso di Badia Prataglia e Soci) si
aggira nel paese, di casa in casa, con canti, in alcuni casi accompagnati da musica, portando con sé l’augurio di un anno
migliore. Grazie ad alcuni abitanti, così, nei giorni precedenti alla “Befana”, i canti e le risa risuonano in alcuni paesi ed i gruppi
con la loro allegria, i loro canti ed i loro gesti semplici e antichi rinsaldano i legami di appartenenza e ci ricordano, soprattutto
oggi, i valori della socialità, della fiducia e dell’accoglienza.

Anche per quest’anno, l’Ecomuseo, in accordo con i gruppi e le associazioni coinvolte, con il supporto dell’Associazione La
Leggera, ha previsto momento di approfondimento, confronto e festa rivolto a tutti e nello specifico alle varie realtà impegnate
nella salvaguardia e trasmissione di questa particolare forma di patrimonio immateriale.
L’appuntamento è previsto per SABATO 16 DICEMBRE presso l’Ecomuseo del Carbonaio di Cetica a partire
dalle ore 16.00. Per proseguire nelle azioni di scambio e conoscenza reciproca il 5 gennaio i Vecchioni di Cetica
incontreranno il “Carro della Befana” nel centro storico di Bibbiena alle ore 17.00.

Il CALENDARIO
Di seguito gli appuntamenti che caratterizzano alcune località del Casentino.

Si sottolinea, tuttavia, che essendo espressioni libere e spontanee interne alle varie comunità, potrebbero verificarsi variazioni anche sostanziali nello svolgimento o addirittura non tenersi del tutto.

TRISTE QUELL’ANNO CHE I CANTERINI NON VANNO!

2-3-4-5 GENNAIO, Bibbiena (AR) - Il carro della befana
Questua itinerante nel paese di Bibbiena e dintorni. Una “casa della befana” su ruote
accoglie i suonatori e dispensa splendide Sonate antiche di tradizione locale nonché
strofe poetiche composte ad hoc per tutti.
Informazioni: Filarmonica “Sereni” di Bibbiena 339 1116555

5 GENNAIO, Badia Prataglia - POPPI (AR) - La Cenavecchia
I bambini travestiti da “befanotti” effettuano una questua itinerante cantando attraverso
le case e gli alberghi del paese.
Informazioni: Pro Loco Badia Prataglia 338 2760819 - 335 7987844

5 GENNAIO, Chitignano (AR) - Il Chiù Chiù
Questua itinerante praticata dai bambini durante tutta la giornata in tutto il paese.
Informazioni: Comune di Chitignano 0575 596713

5 GENNAIO, Soci - BIBBIENA (AR) - La befana dei rioni
Ore 14,00 ritrovo nei rioni per la costruzione delle befane. Carro della Befana dalle
20.30 con grande falò finale in piazza alle ore 22.00.
Informazioni: Pro Loco di Soci 335 6244537

6 GENNAIO, Cetica - CASTEL SAN NICCOLÒ (AR) - I Vecchioni
Questua itinerante nel paese di Cetica dove il gruppo magico delle Maschere porta
la festa inscenando una rappresentazione accompagnata da canti e musica.
Informazioni: Pro Loco I Tre Confini di Cetica 377 9693841 - 333 1432812

6 GENNAIO, Montemignaio (AR) - I Vecchioni
Il “giudice” insieme ad gruppo mascherato inscena rappresentazioni ed “emette
sentenze” spostandosi nelle frazioni.
Informazioni: Centro Culturale “Davide Calandra” 333 4951729

Maggiori informazioni:
www.ecomuseo.casentino.toscana.it • facebook/Ecomuseo del Casentino

Info e Utilità

Orari di apertura

Telefono prenotazioni: 
0575 507272/70