Museo della Pietra Lavorata - Centro d'interpretazione Ecomuseo della Pietra

Castello di San Niccolò

Strada in Casentino (complesso ex collegio dei Salesiani)
Telefono
0575 507272

PERCHE' VISITARLO
Per scoprire un luogo significativo per la storia del paese, andare alla scoperta delle “testimonianze di pietra” che le sue strade ospitano e delle botteghe dei giovani scalpellini. Per conoscere la storia, le tecniche e gli strumenti, immutati da secoli, della lavorazione della pietra.

L'ECOMUSEO
Il centro d'interpretazione nasce con l'obiettivo di studiare, documentare, interpretare e tramandare il variegato patrimonio diffuso legato alla pietra, nelle sue componenti materiali ed immateriali, presente nella valle del Solano e nel Casentino in generale.
L’individuazione degli elementi oggetto di patrimonializzazione e valorizzazione è stato effettuato attraverso due percorsi comunicanti:
- La realizzazione di studi e ricerche da parte di ricercatori dell’Università degli Studi di Firenze - Cattedra di Archeologia Medievale, accompagnati da momenti di ricognizione (archeologia leggera) con la partecipazione degli abitanti e da momenti di scavo e indagine territoriale.
- Recupero dei saperi “non esperti” presenti sul territorio attraverso modalità partecipative. In particolare la realizzazione della Mappa di comunità dell'Alta Valle del Solano ha permesso di identificare segni e testimonianze significative per gli abitanti, oggetto anche di precisi interventi di recupero e valorizzazione. Un percorso di lavoro condotto direttamente con le famiglie degli scalpellini ha consentito inoltre di raccogliere informazioni, documenti, memorie.

Il percorso espositivo
Il museo, accolto negli spazi dell'ex chiesa del Collegio dei salesiani, si articola in quattro sezioni:
GENIUS LOCI
Il paesaggio, le piccole opere tradizionali della quotidianità, l’immaginario locale.
MEDIEVO DI PIETRA
Dopo una breve presentazione del medioevo in Casentino, vengono presentati modalità di lavoro e criteri interpretativi propri dell’archeologia medievale insieme ad alcuni manufatti di pietra particolarmente rappresentativi della Valle del Solano.
GLI SCALPELLINI DI STRADA IN CASENTINO
Storia, manufatti, lavoro, testimonianze, legate alle famiglie dedite da generazioni alla lavorazione della pietra.
L’ARTE DELLA PIETRA OGGI
Iniziative di valorizzazione e itinerari di visita. Completano il percorso alcune “stazioni multimediali” dedicate al “paesaggio sonoro” e alla presentazione di documenti filmati raccolti nell’ambito del progetto CRED - Banca della Memoria dell'Unione dei Comuni del Casentino.

Il Percorso di visita
Il Centro di interpretazione assume un ruolo di riferimento nel quale acquisire informazioni e chiavi di lettura per poi procedere alla scoperta del territorio e delle sue peculiarità.
Il percorso di visita tocca alcune emergenze architettoniche del paese tra cui la Pieve romanica di San Martino a Vado, il Castello di San Niccolò e la chiesa sconsacrata ubicata nel medesimo borgo medievale che accoglie il laboratorio didattico dove potersi cimentare nella scalpellatura della pietra con gli strumenti tradizionali ed interagire con i mobili didattici.

Info e Utilità

Centro Servizi Rete Ecomusele: 0575/507272

Orari di apertura

Orari di apertura:

in fase di definizione per il 2016

Eventi del Museo della Pietra Lavorata - Centro d'interpretazione Ecomuseo della Pietra

Documenti o Allegati:

Visualizza la pagina del Museo della Pietra Lavorata - Centro d'interpretazione Ecomuseo della Pietra sul sito dell'Ecomuseo del Casentino

Altre info o descrizioni: